•  
     
    Topic search: destinazione d

  • GABRIELE CEROFOLINI BANDINELLI

    URBANISTICA – FOCUS CONDOMINIO: Attività vietate in condominio.

    (News & Articles)

    Thu Aug 16 09:07:04 CEST 2018

    I regolamenti di condominio di natura contrattuale possono vietare l’esercizio di talune attività all’interno dello stesso, risolvendosi di fatto in delle limitazioni alle facoltà connesse al diritto di proprietà del singolo condomino. I divieti di adibire un immobile ad una determinata destinazione, se stabiliti in clausole predisposte e accettate dagli originari acquirenti, una volta trascritte con gli atti di vendita nei registri immobiliari, vincolano i successivi condomini nelle consegu...


  • GABRIELE CEROFOLINI BANDINELLI

    ESPROPRI – Irreversibile trasformazione del fondo: restituzione del bene occupato o risarcimento per equivalente?

    (News & Articles)

    Tue Aug 01 12:18:30 CEST 2017

    Un bene immobile oggetto di asservimento o espropriazione per pubblica utilità può essere sottoposto ad interventi cosi invasivi da stravolgerne natura e consistenza, e rendere nullo l’interesse del vecchio proprietario alla sua restituzione, se la procedura di esproprio non si perfeziona. In questi casi, l’amministrazione occupante sine titulo si rende non solo responsabile di un illecito permanente, ma evita anche di acquisire il bene trasformato, salvo l’emissione di un provvedimento ex art...


  • GABRIELE CEROFOLINI BANDINELLI

    EDILIZIA – Permesso di costruire: annullamento del diniego e condanna dell’amministrazione all’adozione del provvedimento richiesto.

    (News & Articles)

    Wed Jul 05 19:29:26 CEST 2017

    E’ possibile ottenere l’annullamento del diniego amministrativo verso un determinato intervento edilizio, e contestualmente chiedere che l’amministrazione comunale sia condannata all’adozione proprio di quel provvedimento illegittimamente denegato? La risposta affermativa arriva dal TAR Toscana (n.392-2017), attraverso la lettura del combinato disposto dagli articoli 30 co.1 e 34 co.1 lett.C del Codice del Processo Amministrativo, rispettivamente dedicati all’azione di condanna e alle sentenze ...


  • GABRIELE CEROFOLINI BANDINELLI

    CIVILE – Trust e pignoramento.

    (News & Articles)

    Mon May 22 07:31:55 CEST 2017

    In un momento storico caratterizzato da instabilità e incertezze economiche, non è infrequente che le famiglie, ma non solo, ricorrano a strumenti di protezione patrimoniale. Uno di questi è il Trust (letteralmente “fiducia”, o meglio “affido” se si guarda la sua funzione), istituto di matrice anglosassone, da tempo riconosciuto anche nel nostro ordinamento. Con esso si da vita ad un rapporto complesso, col quale un disponente (settlor) trasferisce ad un gestore (trustee) un’entità patrimonia...


  • ROBERTO DI PIETRO

    Ristrutturazione edilizia ed art. 1669 c.c. | Studio legale Avvocato Roberto Di Pietro

    (Link)

    Wed Mar 29 13:15:27 CEST 2017

    Le Sezioni Unite Civili della Corte di Cassazione, componendo il relativo contrasto, hanno stabilito che l’art. 1669 c.c. è applicabile, ricorrendone tutte le altre condizioni, anche alle opere di ristrutturazione edilizia e, in genere, agli interventi manutentivi o modificativi di lunga durata su immobili preesistenti, che (rovinino o) presentino (evidente pericolo di rovina o) gravi difetti incidenti sul godimento e sulla normale utilizzazione del bene, secondo la destinazione propria di quest...


  • CARLO PAGLIAI

    Annullamento del Permesso di costruire e Sanatoria Giurisprudenziale

    (News & Articles)

    Mon Dec 19 14:37:16 CET 2016

    Negli ultimi anni la giurisprudenza si è orientata a non ammettere più questo istituto pretoriano per regolarizzare immobili. Non è consentito l’esercizio, da parte dell’Amministrazione, di un potere di sanatoria che vada oltre i limiti imposti dal Legislatore. Interessante il caso affrontato dalla recente sentenza del Cons. di Stato VI n. 03559/2016 per un magazzino situato nel Friuli. Tutto ha inizio col rilascio di una concessione edilizia per realizzare in zona agricola un capannone...


  • WORLDLAWBOOK .

    Urbanistica. Mutamento di destinazione d'uso giuridicamente rilevante

    (Link)

    Tue Jun 21 14:39:45 CEST 2016

    Cass. Sez. III n. 22269 del 27 maggio 2016 (Cc 8 apr 2016) Pres. Fiale Est. Mengoni Ric. Scotti ed altro Urbanistica.Mutamento di destinazione d'uso giuridicamente rilevante Il mutamento di destinazione d'uso giuridicamente rilevante è soltanto quello tra categorie funzionalmente autonome dal punto di vista urbanistico, da individuarsi tenendo conto della destinazione indicata nell'ultimo titolo abilitativo relativo all'immobile ovvero della sua tipologia, nonché delle attitudini funzionali...


  • WORLDLAWBOOK .

    Urbanistica. Mutamento di destinazione d’uso senza opere

    (Link)

    Tue Jun 14 15:39:04 CEST 2016

    Consiglio di Stato Sez. V n.1684 del 3 maggio 2016 Urbanistica.Mutamento di destinazione d’uso senza opere Secondo l’art. 32, comma 1, lett. a) del d.P.R. n. 380 del 2001 il mutamento di destinazione d’uso non autorizzato, attuato senza opere, comporta una c.d. variazione essenziale sanzionabile se ed in quanto comportante una variazione degli standards previsti dal decreto ministeriale 2 aprile 1968, ossia dei carichi urbanistici relativi a ciascuna delle categorie urbanistiche individuate ...


  • WORLDLAWBOOK .

    Urbanistica. Conformità dei manufatti alle norme urbanistico-edilizie e rilascio del certificato di agibilità

    (Link)

    Thu May 26 11:59:43 CEST 2016

    TAR Campania (NA) Sez. VIII n.1767 del 7 aprile 2016 Urbanistica.Conformità dei manufatti alle norme urbanistico-edilizie e rilascio del certificato di agibilità La conformità dei manufatti alle norme urbanistico-edilizie costituisce il presupposto indispensabile per il legittimo rilascio del certificato di agibilità, come si evince dagli art. 24, comma 3, del D.P.R. n. 380/01, e 35, comma 20, l. n. 47/85, in quanto, ancor prima della logica giuridica, è la ragionevolezza ad escludere che po...


  • WORLDLAWBOOK .

    Condominio, interventi nel sottosuolo: quando sono possibili

    (Link)

    Fri May 06 14:17:25 CEST 2016

    L’utente del condominio (condomino) che si appresti ad effettuare un intervento edilizio nel sottosuolo condominiale non pone in essere in maniera automatica un uso improprio della cosa comune. Attraverso la sentenza 11 gennaio 2016, n. 234, la Corte di Cassazione ha affermato la necessità di valutare e comprendere se, mediante questi lavori, si sia limitato l’utilizzo delle parti comuni da parte degli altri condòmini o se sia contribuito ad alterare la destinazione del bene.


  • Log in or Register
  • Log in
  • Sign Up
  • Search