• Quando l'abuso della propria area di parcheggio può costituire turbativa del pos...

WORLDLAWBOOK .

Quando l'abuso della propria area di parcheggio può costituire turbativa del possesso altrui

(Link)


La condotta del comproprietario, consistente nell'occupazione - mediante il parcheggio della propria autovettura – di una porzione del cortile comune in modo da impedire ad altro comproprietario di fare accesso o di uscire dalla rispettiva area di sosta, configura un abuso (ovvero, nella specie, una turbativa del possesso), poiché preclude agli altri comproprietari (e compossessori) di partecipare all'utilizzo dello spazio comune, ostacolandone il libero e pacifico godimento ed alterando l'equilibrio tra le concorrenti ed analoghe facoltà.

E’ questo il principio affermato dalla Suprema Corte di cassazione con la sentenza n. 10624 del 23 maggio 2016 all’esito di una contesa instaurata da due confinanti, che usavano gli stalli per la sosta dei rispettivi veicoli nel territorio di un Comune veneto.

Tue Jun 14 15:45:13 CEST 2016




Read more

http://www.ilquotidianodellapa.it/_contents/news/2016/giugno/1465746291877.html

Views 62

Forward

Forward

Share

Follow

Comments

Nothing to display

Add your comment


  • Log in or Register
  • Log in
  • Sign Up
  • Search