• Licenziamento disciplinare: il giudice deve sempre valutare la proporzionalità

WORLDLAWBOOK .

Licenziamento disciplinare: il giudice deve sempre valutare la proporzionalità

(Link)


l giudice di merito investito della domanda con cui si chieda l’invalidazione di un licenziamento disciplinare, accertatane in primo luogo la sussistenza in punto di fatto, deve verificare che l’infrazione contestata sia astrattamente sussumibile sotto la specie della giusta causa o del giustificato motivo di recesso e, in caso di esito positivo di tale delibazione, deve poi apprezzare in concreto (e non semplicemente in astratto) la gravità dell’addebito, essendo pur sempre necessario che esso rivesta il carattere di grave negazione dell’elemento essenziale della fiducia e che la condotta del dipendente sia idonea a ledere irrimediabilmente la fiducia circa la futura correttezza dell’adempimento della prestazione dedotta in contratto, in quanto sintomatica di un certo atteggiarsi del lavoratore dipendente rispetto all’adempimento dei suoi obblighi.
Questo il principio affermato dalla Corte di Cassazione, sez. Lavoro, con la sentenza n. 10950 depositata il 26 maggio 2016.

Mon May 30 12:24:57 CEST 2016




Read more

http://www.diritto.it/docs/5090995-licenziamento-disciplinare-il-giudice-deve-sempre-valutare-la-proporzionalit?source=1&tipo=news

Views 63

Forward

Forward

Share

Follow

Comments

Nothing to display

Add your comment


  • Log in or Register
  • Log in
  • Sign Up
  • Search