• Scioglimento della S.a.s. in caso di conflitto tra i soci

WORLDLAWBOOK .

Scioglimento della S.a.s. in caso di conflitto tra i soci

(Law Cases)


Date: 24/08/2013

Court: Tribunale

Place: Fermo

Number: 337

Nell'ambito della società in accomandita semplice con un unico socio accomandatario deve ritenersi che la revoca giudiziale della facoltà di amministrare in capo all'unico socio accomandatario costituisca un fattore ostativo del funzionamento di detta compagine, non potendosi procedere alla nomina di un amministratore provvisorio ai sensi dell’art. 2323, comma II, c.c., facoltà prevista per il caso ontologicamente diverso del venire meno dell’accomandatario e non del potere di amministrare, e dovendosi inoltre ritenere che il dissidio tra i soci, benché non annoverato espressamente dall'art. 2272 c.c. tra le cause di scioglimento della società, può risolversi in quella generale contemplata dal n. 2 del cit. art., vale a dire la sopravvenuta impossibilità di conseguire l’oggetto sociale, quando il conflitto tra i soci sia tale da rendere impossibile tale conseguimento, anche qualora si tratti di rapporti tra socio accomandante e socio accomandatario, dovendosi escludere che sia tale soltanto il conflitto causato da gravi inadempienze di uno dei soci, laddove in tal caso i contrasti potrebbero essere piuttosto eliminati attraverso l’estromissione dell’inadempiente a norma dell’art. 2286 c.c.

(Tribunale di Fermo, 24/08/2013, n. 337)

Thu Mar 31 09:55:59 CEST 2016



Views 88

Forward

Forward

Share

Follow

Comments

Nothing to display

Add your comment


  • Log in or Register
  • Log in
  • Sign Up
  • Search