• USURA BANCARIA: Gli interessi moratori non si devono sommare agli interessi corr...

MAURIZIO TIDONA

USURA BANCARIA: Gli interessi moratori non si devono sommare agli interessi corrispettivi per verificare il superamento del tasso soglia

(News & Articles)


Tribunale di Verona, 27 aprile 2014

Ai fini del rispetto del c.d. tasso-soglia ex lege 108/96, non rileva il cumulo degli interessi corrispettivi ultralegali con quelli moratori.

Il cumulo delle due voci di interesse ai fini della disciplina in esame è giuridicamente irrilevante, non solo per la eterogeneità teleologica (id est, finalità negoziale) puntualmente confermata dagli artt. 644 c.p. e 1815 c.civ., ma anche in ossequio al principio di civiltà giuridica del "nullum crimen sine lege” (art. 1 c.p.).

- - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - - -


Ragioni di diritto della decisione

si osserva quanto segue:

- è pacifico che l'interesse ultralegale pattuito dalle parti alla data del 15.7.2009 fosse rispettoso, in sé considerato, del c.d. tasso soglia;

- parimenti indubbio sarebbe il superamento di tale soglia ove si dovesse procedere, come ritiene l'attrice, al cumulo degli interessi corrispettivi con quelli moratori ( +2% ).

Ciò detto, la "quaestio iuris” che viene in esame è, dunque, quella della rilevanza del cumulo degli interessi corrispettivi ultralegali e moratori ai fini del rispetto del tasso-soglia.
Sul punto si registra il recente intervento del Giudice di legittimità che, senza ulteriori approfondimenti (salvo il richiamo a Corte Cost. 25.2.2002 n.29 e Cass. n. 5324/03), ha statuito che:

Thu May 29 19:24:29 CEST 2014




Read more

http://www.tidona.com/pubblicazioni/giurisprudenza-bancaria/giurisprudenza_trib-verona_24-04-2014.htm

Views 318

Forward

Forward

Share

Go To Full Profile Follow

Comments

Nothing to display

Add your comment


  • Log in or Register
  • Log in
  • Sign Up
  • Search