• le Istituzioni Comunitarie offrono opportunità di guadagno e di impiego nel sett...

RICCARDO ERNESTO DI VIZIO

le Istituzioni Comunitarie offrono opportunità di guadagno e di impiego nel settore green

(News & Articles)


Le Istituzioni Comunitarie offrono opportunità di guadagno e di impiego nel settore green
Avv. Maurizia Venezia*
Il rispetto per l’ambiente e per le risorse naturali sono valori insopprimibili per le civiltà evolute, obiettivi irrinunciabili per consegnare alle nuove generazioni una realtà migliore. Al contempo, per imprenditori e ricercatori “illuminati”, possono costituire un’ottima occasione per nuove attività produttive e nuovi settori di studio, con conseguenti interessanti opportunità di guadagno e di impiego. L’attuazione delle Politiche europee ambientali è ancora allo stato embrionale e molti sono i nuovi bandi nel settore, volti a perseguire obiettivi ecofriendly ed a realizzare programmi di tulela ambientale sempre più efficaci ed all’avanguardia.
Presentiamo una selezione a campione dei numerosissimi bandi pubblicati in questa prima parte del mese di maggio, restando a disposizione per qualsiasi chiarimento o approfondimento dovesse rendersi necessario per la migliore conoscenza dei lettori.
Moldova-Chisinau: Assistenza tecnica per l'attuazione del contratto per la riforma settoriale relativo al programma europeo di vicinato per l'agricoltura e lo sviluppo rurale.
Numero: 2015/S 081-142286
Procedura: ristretta
Ente appaltante: Unione europea, rappresentata dalla Commissione europea, in nome e per conto della Repubblica di Moldova, Chisinau, REPUBBLICA DI MOLDOVA.
Descrizione: L'obiettivo generale del presente progetto consiste nel sostenere il ministero dell'Agricoltura e dell'industria alimentare nella progettazione, realizzazione e stesura di relazioni sui risultati in termini di prestazioni del contratto per la riforma settoriale nonché nello sviluppo delle capacità e nel rafforzamento istituzionale nei seguenti settori:
— migliorare la competitività del settore agroalimentare attraverso la ristrutturazione e l'ammodernamento,
— garantire la gestione sostenibile delle risorse naturali compresa l'acqua e la biodiversità,
— migliorare l'adeguamento alle norme dell'UE in materia di qualità e sicurezza alimentare secondo quanto specificato nell'accordo di associazione/zona di libero scambio globale e approfondita,
— migliorare le condizioni di vita e di lavoro nelle zone rurali.
Importo: 2 800 000 EUR
Scadenza: Avviso di preinformazione

Corea del Sud-Seul: Programma «EU green gateway to Korea».
Numero: 2015/S 081-142297
Procedura: ristretta
Ente appaltante: Unione europea, rappresentata dalla Commissione europea, Seul, COREA DEL SUD.
Descrizione: Il presente appalto riguarda la rete di selezione del personale e di tutoraggio in Europa nonché l'unità operativa e logistica in Corea del Sud nell'ambito del programma «EU green gateway». Il presente appalto si concentrerà sui 5 seguenti macrosettori: ambiente e risorse idriche, energia rinnovabile, tecnologie/materiali edili e da costruzione, progettazione sostenibile di interni, assistenza sanitaria e attrezzature mediche, nonché alimenti biologici.
Lotti: Il contratto è suddiviso in 2 lotti.
Lotto 1: rete di selezione del personale e tutoraggio con sede in Europa;
Lotto 2: unità operativa e logistica per la Corea del Sud.
Importo: 16 800 000 EUR
Scadenza: 29 maggio 2015

Belgio-Bruxelles: Unità di supporto all'attuazione del programma a sostegno della preparazione, realizzazione e valutazione di progetti di investimento nel settore ambientale.
Numero: 2015/S 084-148665
Procedura: ristretta
Ente appaltante: Unione europea, rappresentata dalla Commissione europea, Bruxelles, BELGIO, al fine di favorire lo sviluppo economico della comunità turco-cipriota.
Descrizione: L'obiettivo del presente appalto consiste nell'agevolare la tempestiva ed efficace attuazione del programma pluriennale per la comunità turco-cipriota nel settore ambientale, con importanti investimenti nei settori delle risorse idriche, delle acque reflue e dei rifiuti solidi.
L'assistenza tecnica sarà fornita attraverso l'istituzione di un'unità di supporto all'attuazione del programma (PISU) per sostenere la Commissione europea quale ente appaltante nella preparazione e realizzazione di progetti. L'intervento è richiesto principalmente per l'attuazione di progetti (comprendente la preparazione delle specifiche tecniche, il sostegno nel quadro dell'appalto, la formulazione di seconde opinioni ed il controllo di qualità dei documenti di gara e contrattuali, il sostegno nell'ambito di controversie e la risoluzione delle stesse). Altre attività includono, in modo non esaustivo, il supporto tecnico nella programmazione degli impegni di bilancio annuali, il monitoraggio e l'assistenza al beneficiario per provvedere a misure di accompagnamento, attività di formazione, azioni di comunicazione e visibilità.
I servizi saranno eseguiti nella parte settentrionale di Cipro per un periodo di 36 mesi con specialisti sia a breve termine che a lungo termine.
Importo: 1 500 000 EUR
Scadenza: 1 giugno 2015



Belgio-Bruxelles: Mappatura e analisi dell'attuazione della politica agricola comune.
Numero: 2015/S 086-154255
Procedura: aperta
Ente appaltante: Commissione europea.
Descrizione: Lo scopo del presente studio di valutazione è quello di fornire una mappatura e di condurre una prima analisi dell'impatto delle scelte di attuazione da parte degli Stati membri della politica agricola comune riformata.
Importo: tra 380 000 e 450 000 EUR
Scadenza: 22 giugno 2015

Belgio-Bruxelles: Appalto di servizi a favore del segretariato per i premi «Capitale verde europea» e «Foglia verde europea».
Numero: 2015/S 088-157969
Procedura: aperta
Ente appaltante: Commissione europea, direzione generale dell'Ambiente.
Descrizione: L'obiettivo del presente bando di gara consiste nella selezione di un contraente che assista la Commissione europea nella gestione dei premi «Capitale verde europea» e «Foglia verde europea» su base quotidiana.
I compiti dell'aggiudicatario per entrambe le iniziative comprenderanno:
lo sviluppo e la realizzazione di una strategia di comunicazione volta a creare una maggiore consapevolezza e una maggiore partecipazione ai concorsi «Capitale verde europea» e «Foglia verde europea»;
la messa a disposizione di un segretariato che fornirà sostegno quotidiano per l'attuazione di entrambe le iniziative;
l'attuazione e la supervisione dei processi di selezione delle città vincitrici dei premi «Capitale verde europea» e «Foglia verde europea»;
la presentazione di relazioni analitiche e la valutazione degli indicatori chiave.
Importo: tra 650 000 e 700 000 EUR
Scadenza: 22 giugno 2015

Belgio-Bruxelles: Studio sugli aspetti macroeconomici della politica energetica e climatica.
Numero: 2015/S 089-159373
Procedura: aperta
Ente appaltante: Commissione europea, direzione generale dell'Energia, unità A4.
Descrizione: L'obiettivo generale del presente bando di gara consiste nel migliorare la comprensione delle interazioni fra macroeconomia, settore energetico e politica dell'UE, con un'enfasi sull'innovazione tecnologica nel settore energetico e sulla rilevanza dell'economia monetaria. Lo studio dovrà utilizzare i modelli, gli strumenti ed i metodi esistenti disponibili nella letteratura pertinente, con limitate possibilità di sviluppare di per sé modelli considerati l'arco temporale di 2 anni del progetto e l'ampia portata degli argomenti da affrontare. Lo studio è inoltre finalizzato ad integrare gli attuali sforzi analitici intrapresi dalla Commissione.
Vari sono gli obiettivi specifici che la competenza e la valutazione analitica richieste dovranno conseguire. Questi obiettivi specifici non dovranno essere considerati individualmente, bensì in modo correlato. Infatti, il valore aggiunto che il presente bando si prefigge di raggiungere è legato all'integrazione di questi obiettivi specifici sotto un tetto comune o all'interno di un quadro unificato.
L'analisi dovrà essere incentrata sul contributo dell'innovazione tecnologica indotta dalla politica verso la decarbonizzazione dei sistemi energetici, rendendoli più efficienti ed adattabili alle pressioni della competitività internazionale.
L'analisi dovrà affrontare il ruolo della finanza pubblica e privata e dell'economia monetaria nell'interazione con l'economia reale ed analizzare il modo in cui influiscono su o vengono influenzate dalle politiche energetiche e dagli investimenti nelle tecnologie energetiche a bassa emissione di carbonio (incluso il rendimento).
L'analisi dovrà essere in grado di spiegare le principali tendenze passate dell'economia energetica e simulare possibili sviluppi ed impatti futuri a breve, medio e lungo termine (fino al 2050).
L'analisi dovrà illustrare non solo i rischi ed i costi dei diversi scenari politici per il settore energetico dell'UE, ma anche esporre i potenziali impatti sull'economia dell'UE. Dovrà permettere interazioni fra energia, macroeconomia ed economia globale e fornire osservazioni oltre a quelle della letteratura esistente (comprese quelle finanziate dalle istituzioni dell'UE).
Importo: 1 000 000 EUR
Scadenza: 22 giugno 2015
*DViuris Law Firm – UBE e GEIE Eurolawyers – info@dviuris.com

Tue May 19 09:15:51 CEST 2015



Views 427

Forward

Forward

Share

Go To Full Profile Follow

Comments

Nothing to display

Add your comment


  • Log in or Register
  • Log in
  • Sign Up
  • Search