• La calunnia, ovvero: perchè è meglio non avere la "denuncia facile"

CHIARA MUSSI

La calunnia, ovvero: perchè è meglio non avere la "denuncia facile"

(News & Articles)


A volte la rabbia, il risentimento, la voglia di vendetta, ci spingono a gesti sbagliati, che capiamo essere stati un errore troppo tardi. E’ il caso di denunce e querele sporte “all’acqua di rose”, come si dice, prive di alcun fondamento, semplicemente destinate a ferire gratuitamente il destinatario. In realtà così facendo facciamo del male anche e forse soprattutto a noi stessi. Infatti chi, con denuncia o querela, incolpa di un reato taluno che egli sa innocente, ovvero simula a carico di lui tracce di un reato, commette a sua volta un grave reato, quello di calunnia, previsto dall’art. 368 c.p.. Tale reato è particolarmente grave, poichè lede non solo l’interesse dello Stato alla corretta amministrazione della giustizia (pensiamo ad esempio ai costi che ha avviare un procedimento penale che in realtà si riferisce a fatti mai accaduti), ma lede altresì il diritto all’onore dell’incolpato, soggetto in realtà innocente. Due sono allora le modalità di realizzazione di questo reato: la calunnia cosiddetta formale, consistente nel recarsi dalle autorità e denunciare un fatto di reato non commesso, quantomeno dalla persona incolpata, e quella definita reale, che è commessa da chi simula a carico di un soggetto le tracce di un reato. Chiaro è che per essere imputati di calunnia, del reato deve essere incolpato un soggetto determinato, se non identificato nel nome e cognome, quantomeno identificabile tramite elementi idonei a tal fine, comunicati dal denunciante alle Autorità. Due sono quindi gli elementi necessari per integrare la calunnia: la volontà nel calunniatore di incolpare una persona determinata, unitamente alla consapevolezza dell’innocenza della medesima. E attenzione: le conseguenze possono essere molto gravi per il calunniatore, poiché se a seguito della denuncia partisse un procedimento penale che porta alla condanna alla reclusione superiore a 5 anni o se dal fatto derivasse una condanna all’ergastolo, le pene per il reato di calunnia sarebbero aumentate: si discute della libertà personale di persone che si sanno innocenti, è qualcosa che deve far riflettere prima di agire senza criterio!

Fri Mar 14 09:44:07 CET 2014




Read more

http://avvocatomussi.com/la-calunnia/

Views 794

Forward

Forward

Share

Go To Full Profile Follow

Comments

Nothing to display

Add your comment


  • Log in or Register
  • Log in
  • Sign Up
  • Search