• L'Antitrust in cerca di avvocati del libero foro

WORLDLAWBOOK .

L'Antitrust in cerca di avvocati del libero foro

(News & Articles)


Con particolare riferimento ai giudizi ex art. 21 bis della legge n. 287/90, può verificarsi la situazione in cui l’Autorità impugni un atto di un’amministrazione e sussista un conflitto di interessi tra l’Autorità e un’amministrazione pubblica anch’essa rappresentata e difesa dall’Avvocatura dello Stato. In tale circostanza, l’Autorità deve avvalersi, in via eccezionale, del patrocinio di un legale del libero foro, previa acquisizione del parere dell’Avvocatura.

A tal riguardo l'Autorità ha pubblicato un avviso per istituire un elenco di avvocati iscritti al libero foro, con determinati requisiti, dal quale potrà individuare, in piena autonomia di scelta, il professionista cui conferire l’incarico di patrocinio dell'Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato nei casi in cui essa non possa essere rappresentata e difesa dall'Avvocatura dello Stato.

Possono presentare la domanda di iscrizione nell'elenco gli avvocati del libero foro in possesso dei seguenti requisiti:

1) iscrizione all'albo professionale da almeno 8 (otto) anni;

2) abilitazione al patrocinio dinanzi alle giurisdizioni superiori;

3) comprovata specializzazione nei settori del diritto amministrativo, diritto costituzionale, diritto comunitario e diritto antitrust nazionale e comunitario, dimostrata anche allegando documentazione relativa a: docenze almeno annuali, eventuale partecipazione in qualità di relatore a corsi di specializzazione, pubblicazioni nelle materie indicate;

4) possesso di una assicurazione professionale;

5) assenza di condanne penali, di procedimenti penali pendenti, di provvedimenti che riguardino l'applicazione di misure di prevenzione, nonché di provvedimenti disciplinari, sanzionatori o di sospensione relativi all'esercizio della professione;

6) assenza di conflitto di interessi e/o cause di incompatibilità ad esercitare il patrocinio legale nell'interesse dell'Autorità. In particolare, i professionisti non devono avere giudizi in corso nei confronti dell'Istituzione, né in proprio, né in qualità di difensori di terzi per tutta la durata di validità dell'iscrizione;

7) assenza di rapporti di parentela o affinità entro il secondo grado con i dipendenti dell'Autorità.

Le domande di iscrizione nell'elenco - predisposte secondo un apposito modello sotto allegato - devono pervenire, a pena di esclusione, entro il 31 maggio di ogni anno, mediante posta elettronica certificata da inviare al seguente indirizzo PEC: protocollo.agcm@pec.agcm.it.

Wed Apr 27 15:04:24 CEST 2016




Read more

http://www.ilquotidianodellapa.it/_contents/news/2016/aprile/1461484922805.html

Views 78

Forward

Forward

Share

Follow

Comments

Nothing to display

Add your comment


  • Log in or Register
  • Log in
  • Sign Up
  • Search